Le nostre attività

Le attività che l’Associazione USEI-APS si propone di portare avanti in generale sono:

• Comunicazione e divulgazione della cultura ecuadoriana e dei temi sull'immigrazione.
• Attività ludiche e didattiche (corsi di lingua spagnola e italiana) a favore della comunità.
• Realizzazione di progetti di cooperazione internazionale.
• Educazione e sensibilizzazione alla conservazione ambientale.
• Collaborazione e supporto alla rete delle associazioni liguri e nazionali e degli altri attori attivi nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale.
• Partenariati strategici con enti e associazioni per ottimizzare il raggiungimento di medesimi obiettivi.
• Coordinamento delle varie attività interculturali proposte da enti pubblici.
• Costituzione della Corale “Canto Senza Frontiere”con la partecipazione di cittadini italiani
e stranieri, Progetto avviato in collaborazione con l’AUSER Savona.
• Sostegno a famiglie (italiane e straniere) in difficoltà attraverso distribuzione di generi alimentari e materiale scolastico raccolti grazie alla collaborazione della COOP Liguria
• Info Point, sportello per i cittadini stranieri col patrocinio del Comune di Savona
• Turismo Sociale, viaggi periodici in Ecuador

Sabato 15 febbraio 2014 alle ore 15, presso la sala Gallesio del Comune di Finale Ligure, sita in via Tommaso Pertica 24, l’USEI (Unione di Solidarietà degli Ecuadoriani in Italia) con i patrocini dell'Assessorato ai Servizi Sociali e del Distretto Socio Sanitario del Comune di Finale Ligure, Consulta del Volontariato Finalese e del COSAI (Cordinamento Savonese di Associazioni di Immigrati); con il contributo della Cooperativa Sociale “Il Faggio” e dell’associazione “Noi per Voi”; in collaborazione con l’AFMAponentesavoneseONLUS (Associazione Famiglie Malati Alzheimer Ponente Savonese), Gruppo di AutoAiuto Alzheimer, e l’associazioni “Gli Amici del Mediterraneo” e AROIT (Amici Romania Italia), organizza l’incontro in-formativo: “NEL MONDO DELL’ALZHEIMER”.

Questo incontro, rivolto soprattutto alle persone immigrate (e non solo) che assistono i malati, l’USEI si propone di fare conoscere meglio il mondo dell’Alzheimer, attraverso la condivisione delle esperienze di chi vive da vicino questa malattia, in modo che gli assistenti familiari possano avere gli istrumenti necessari per svolgere al meglio il loro lavoro, in quanto questa patologia non può essere considerata una malattia qualunque, ma è un percorso che richiede conoscenza e preparazione. Per chi non lo conoscesse, l’Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce in prevalenza gli anziani, ma non solo, ed è proprio in questo ambito che, una grande quantità di persone immigrate trova lavoro come assistenti familiari, diventando una risorsa fondamentale e attiva nel processo di assistenza. In questo incontro non verrà trattato l’Alzheimer dal punto di vista patologico, bensì da quello comportamentale, cercando di individuare tutti quegli accorgimenti che possono aiutare il caregiver (la persona che si prende cura del malato) ad affrontare la quotidianità insieme al malatto.